Pellet o legna: cosa scegliere | yourFire

da un'idea di yourFire

Condividi

Email Pinterest

Cos'è meglio tra pellet e legna?

Scopriamo pro e contro di questi combustibili ecologici

Il tipico amante della legna considera un piacevole rito il fatto di caricare il camino o la stufa la mattina presto. Non si preoccupa di qualche ragno o di un po' di polvere, ma solo della poesia del focolare. Il ritratto di Nicola che trovate in questo articolo è davvero emblematico. Al contrario, chi ha sposato il pellet punta sulla praticità, non ha molto tempo da dedicare al fuoco e il suo obiettivo è più che altro scaldare davvero. Andrea e Roberta, che hanno scelto un camino a pellet, si definiscono infatti "pigri".

La scelta tra pellet e legna dipende dagli stili di vita e dal carattere di ciascuno, ma ci sono anche aspetti economici e limiti strutturali degli edifici che devono essere tenuti in considerazione. Ecco un piccolo elenco di pro e contro che vi può servire nella scelta.

 

LA LEGNA 

Vantaggi

  • Anche se viene acquistata già spaccata ed essiccata e quindi in qualche modo "lavorata", la legna costa in ogni caso meno del pellet. Il suo prezzo è inoltre rimasto stabile nel tempo, senza variazioni significative. La scelta della legna diventa ancora più conveniente per chi ha a disposizione legna gratuita o a bassissimo costo, per esempio perché vive vicino ad aree boschive.  
  • Il fuoco di legna ha una fiamma brillante, morbida e naturale, che fa subito atmosfera. La bellezza del fuoco di legna si apprezza soprattutto nei prodotti con ampie porte in vetro, come il camino trifacciale che vedete nella foto qui sotto (un Forma T50 di MCZ).
  • Il camino o la stufa a legna sono in grado di funzionare (e quindi di scaldare la casa!) anche quando manca la corrente elettrica.

Svantaggi

  • Accensione e spegnimento di una stufa o di un camino a legna non si possono programmare. Il caricamento avviene manualmente. 
  • Non è possibile determinare in modo preciso la temperatura da raggiungere in casa con una stufa o un camino a legna. Per avere più caldo, bisogna aumentare semplicemente la quantità di legna.
  • I rendimenti dei prodotti a legna sono inferiori rispetto a quelli a pellet e questo significa che, a parità di quantità, la legna rende meno del pellet in termini di produzione di calore.
  • La combustione della legna è meno pulita di quella a pellet, perché rilascia una quantità maggiore di particelle incombuste. Per questo, è difficile che i prodotti a legna rientrino nelle agevolazioni con i parametri "ecologici" più restrittivi, come ad esempio il Conto Termico. Scegliendo prodotti a legna di ultima generazione e imparando le corrette tecniche di accensione e stoccaggio della legna, è comunque possibile ridurre di molto queste emissioni (vedi approfondimento su "Come scaldarsi correttamente con la legna").
  • La canna fumaria necessaria per smaltire i fumi di legna è più grande di quella obbligatoria per i prodotti a pellet (10 cm contro 8 cm del pellet). Inoltre, garantire il perfetto tiraggio di un prodotto a legna è più difficile e la canna fumaria ha più limitazioni quanto a curve e andamenti. Questo può limitare la "fantasia" nell'installazione, perché ci potrebbero essere dei punti in cui non è davvero possibile installare il prodotto.
  • Se il camino si utilizza proprio per riscaldare e non solo per un fatto estetico, bisogna prevedere uno spazio coperto sufficientemente grande da adibire a legnaia

Camino trifacciale Forma T50 di MCZ

IL PELLET

Vantaggi

  • All’interno dei prodotti a pellet c’è una sorta di spirale, chiamata coclea, che preleva i granuli dal serbatoio e li fa cadere nel braciere. Sia la coclea sia il braciere funzionano elettronicamente. E' per questo che stufe e camini a pellet si possono accendere in automatico secondo i propri orari.
  • Le migliori stufe a pellet sono dei veri piccoli impianti di riscaldamento, totalmente programmabili. Possono riscaldare più stanze o anche tutta la casa in modo assolutamente automatico.
  • La combustione del pellet è molto efficiente: con pari quantità ottengo più calore con il pellet che con la legna.
  • La combustione del pellet è più pulita di quella della legna, nel senso che il pellet brucia meglio e produce meno residui. E' per questo che stufe e camini a pellet rientrano nei parametri più restrittivi per ottenere le agevolazioni fiscali o le certificazioni di qualità più severe d'Europa.
  • La canna fumaria dei prodotti a pellet è leggermente più piccola e ha meno limitazioni rispetto a quella dei prodotti a legna, rendendo più libera l’installazione.
  • Il pellet si compra in comodi sacchi da 15 kg ed è facile da immagazzinare, senza bisogno di una legnaia.

Svantaggi

  • Sulla spinta di una domanda crescente, il prezzo del pellet sta leggermente aumentando. Questa curva di crescita è comunque decisamente inferiore a quella che si registra per i combustibili fossili, come gasolio o metano, a confronto dei quali il pellet resta assolutamente conveniente.
  • Nel braciere dei prodotti a pellet viene soffiata dell’aria che è utile per regolare la combustione, ma rende la fiamma un po’ meno naturale di quella di legna. Una particolarità di alcuni modelli MCZ e Sergio Leoni è però la "fiamma larga", ossia un braciere allungato in cui i granuli di pellet si depositano in modo uniforme regalando una piacevole visione del fuoco. Qui sotto vedete l'esempio di Marlene Pellet di Sergio Leoni e di Cute di MCZ.

Stufa a pellet Marlene di Sergio Leoni

Pellet stove CUTE by MCZ

 

 

Vuoi saperne di più? Scarica la nostra Guida Riscaldamento per scoprire pro e contro di ogni sistema, dal gas alla legna, e scegliere quello che fa per te.

 

Lascia un commento!

Vengo da una famiglia che ha sempre bruciato legna, per cui ho installato una caldaia a legna,per me, meglio del riscaldamento a legna, non c'è niente anche se qualcuno pensa che il fumo della combustione della legna è nocivo,tutte balle,guardiamo in faccia la realtà, le ultime morti per tumore non sono certo causate dai fumi delle stufe a legna.Spesso i miei vicini vengono la sera a trovarmi proprio per scaldarsi al meglio.

@Renato, grazie della tua testimonianza.

Niente da fare...ho eliminato il caminetto a legna e sostituito con uno a Pellet.....sai quant´é bello alla mattina scendere dalla zona notte e trovare un bel caldo in cucina e soggiorno o salotto, senza dover caricare legna e accendere, poi aspettare che si riscaldino gli ambienti.Meno sporco piú aria sana.....ciao

@Gianni, grazie del tuo commento, sei hai piacere raccontaci anche che modello hai installato e magari mandaci una foto! Saremo lieti di pubblicarla (scrivi alla Redazione a yourfire@mcz.it). Un saluto!

Grazie per l'articolo e le testimonianze. Anche io come Gianni ho deciso di fare il grande passo ed eliminare il camino a legna per passare alla comodità del pellet. Ci sono voluti diversi anni, ma ora ho potuto apporfittare anche dei finanziamenti del Conto Termico e non mi sono fatto scappare l'occasione. Al momento ancora non mi è arrivata la stufa, ma dovrebbero installarla a giorni, quindi appena posso vi manderò anche le foto. Ho scelto un modello che mi soddisfa anche dal punto di vista estetico. Ma soprattutto non vedo l'ora di non dover più trasportare legna, pulire il camino ogni giorno e stare a preoccuparmi di alimentarlo in continuazione. Sarà un vero piacere caricare il sacco e godermi il calduccio :-)

Gli articoli correlati